Sperimentazione sistemi per generazione e accumulo distribuito

La sperimentazione di sistemi per la generazione e l’accumulo distribuito è finalizzata alla riduzione dei consumi energetici e delle emissioni inquinanti nella trazione e allo studio delle smart grid.
La sperimentazione è possibile grazie alla presenza di sale prova attrezzate per la gestione di questi sistemi, di carichi programmabili e non, di sistemi di accumulo di potenza e di energia, di utenze specifiche come colonnine di rifornimento per veicoli elettrici. Si dispone infine anche di una “minirete Metano”, costituita da un compressore antideflagrante containerizzato utilizzabile anche per idrogeno e miscele, per il rifornimento di veicoli alimentati a combustibili gassosi.

I potenziali utenti sono aziende del settore industriale e di servizio (municipalizzate), enti governativi (Ministeri e Regioni), interessate allo svolgimento di prove di prestazioni consumi ed eventuali emissioni inquinanti di motogeneratori, turbogeneratori e celle a combustibile, con la mappatura delle principali grandezze di interesse motoristico.

Le prove vengono condotte nel laboratorio Prova batterie e nell’Impianto prova macchine alimentate a idrogeno, altri combustibili gassosi e miscele.
Sono possibili prove di prestazioni consumi e eventuali emissioni inquinanti di macchine alimentate a idrogeno, combustibili gassosi e miscele grazie alla disponibilità di un carico elettrico controllabile (“ciclatore”) a 330 V e +-400 A. L’installazione sperimentale è completata da un locale bombolaio esterno per metano, idrogeno e miscele conforme agli standard di sicurezza, e di una linea di alimentazione a 100 bar e elevata portata.