Sistemi di trasferimento di calore per applicazioni spaziali

Nel Laboratorio vengono studiati sistemi di trasferimento di calore con ebollizione in assenza di gravità per applicazioni spaziali. Sull’impianto MICROBO (MICROgravity BOiling) e sul prototipo GHPD (Experimental Tests on Copper Single Grooved Heat Pipe Device) è possibile realizzare esperienze sullo scambio termico in microgravità, propedeutiche agli esperimenti da svolgere sulla stazione spaziale europea.

Pur essendo essenzialmente un’attività di ricerca di base e quindi rivolta preferenzialmente ad Agenzie spaziali nazionali e internazionali, esistono anche possibili interessi da parte delle industrie aerospaziali. Il GHPD può inoltre avere interessanti ricadute per vari settori dell’industria convenzionale ove sia utile la caratterizzazione termofluidodinamica della struttura capillare (arterie, mezzi porosi) dei tubi di calore a loop.

L'impianto MICROBO (MICROgravity BOiling), progettato e realizzato con contributo ASI, è l’unica facility europea disponibile per eseguire test di ebollizione in convezione forzata in volo parabolico per lo sviluppo e la caratterizzazione di sistemi di trasferimento di calore ad alta efficienza per applicazioni spaziali. Per ulteriori approfondimenti v. MICROgravity BOiling experiment.

L'impianto GHPD (Experimental Tests on Copper Single Grooved Heat Pipe Device) è un banco prova per la visualizzazione del deflusso di liquido (acqua) in una sezione di prova costituita da un piccolo canale (che simula una delle arterie, gole presenti nei tubi di calore) lungo 200 mm a sezione quadrata (4x4mm) praticato in un blocco di rame scaldabile ad una estremità. Per ulteriori approfondimenti v. Wick Heat Pipe.

Referenti:
G. Zummo,
L. Saraceno,